Omega 3, i grassi buoni e amici

Gli Omega-3 sono acidi grassi appartenenti al gruppo dei cosiddetti “grassi buoni”. Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3 EPA e DHA sono importanti per l’organismo e contribuiscono positivamente alla normale funzionalità cardiaca. Negli anni ’70 in uno studio sugli Inuit, la popolazione nativa della Groenlandia, i ricercatori hanno osservato che, benché l’alimentazione di questa popolazione fosse molto ricca di grassi, gli Inuit avevano un cuore più sano e una salute migliore degli altri europei. Qual è stata la scoperta? I grassi presenti nella dieta degli Inuit provenivano principalmente da balene, foche, salmoni e altri animali marini, tutti ricchi di acidi grassi Omega-3. Gli acidi grassiOmega-3 favoriscono la diminuzione dei trigliceridi e del colesterolo cattivo(LDL), aumentando così quello buono (HDL). Aiutano a prevenire patologie degenerative, specialmente cardiache, proteggendo le pareti dei vasi sanguigni dalla formazione di placche arteriosclerotiche. Aiutano inoltre a diminuire la pressione alta. La fonte principale è il pesce, in particolare acciughe, sardine, sgombro, salmone, tonno, pesce spada, halibut e krill. Perciò se ne raccomanda un consumo di almeno due volte a settimana.